Evento – Il giornalismo nell’era della sfiducia

Mercoledì 29 Novembre 2017 presso l'Aula Magna Campus Luigi Einaudi, si terrà il convegno Il giornalismo nell’era della sfiducia a cura di Università degli Studi di Torino, La Stampa, Ordine dei Giornalisti del Piemonte, nel quarantennale della scomparsa di Carlo Casalegno.

Per partecipare è necessario iscriversi al link seguente: https://goo.gl/forms/BKDXFpmXe4s4pWtb2

Il Programma della giornata:

Ore 10-12 - Aula Magna, Campus Luigi Einaudi

Come tutte le istituzioni, anche il giornalismo si trova ad affrontare la difficile sfida della ricostituzione dei legami fiduciari con i cittadini (e)lettori. Una sfida che si consuma all’interno di un contesto nel quale agiscono spinte aggressive alla delegittimazione sistematica delle istituzioni sociali e politiche a fini di costruzione del consenso particolare.

Quali strategie adotta il giornalismo nell’Era della Sfiducia per riaffermare il suo ruolo e la sua autorevolezza? Per ribadire l’insostituibilità della sua funzione di mediazione tra rappresentanti e rappresentati? Quali soluzioni di re-intermediazione della funzione informativa saranno attuate per arginare le patologie legate alla disintermediazione: filtri iper-selettivi alla fonte, “bolle” autoreferenziali, restringimento del perimetro degli orizzonti tematici nella dieta informativa di ciascuno?

Introduce e modera Alberto Sinigaglia (Presidente Ordine dei Giornalisti Piemonte).

Ne discutono: Gianmaria Ajani, Rettore dell’Università di Torino; Enrico Mentana, Direttore del Tg La7; Maurizio Molinari, Direttore de La Stampa; Franca Roncarolo, Direttrice scientifica Master in giornalismo “Giorgio Bocca” dell’Università di Torino.

Ore 15-17 - Aula C4, Campus Luigi Einaudi

Tavola rotonda: “Professione giornalista: quale formazione e quali competenze per un ritorno alla fiducia?”

La tavola rotonda affronta il tema fondamentale di quale tipo di formazione sia necessaria alla figura professionale del “nuovo” giornalista digitale. Quali competenze occorrono per restituire centralità alla figura del giornalista in un contesto che tende a delegittimare le istituzioni sociali? Quali gli obiettivi formativi per la reintermediazione, con l’obiettivo di rinsaldare le relazioni fiduciarie tra giornalismo e lettori?

Introduce e modera: Anna Masera, Direttrice testate giornalistiche del Master in giornalismo “Giorgio Bocca” dell’Università di Torino e public editor (garante dei lettori) de La Stampa.

Intervengono:Carlo Verna, Presidente Consiglio Nazionale Ordine dei Giornalisti;  Giuseppe Giulietti, Presidente Federazione Nazionale della Stampa Italiana; Alberto Sinigaglia, Presidente Ordine Giornalisti del Piemonte; Roberto Cotroneo, giornalista, scrittore e condirettore della Scuola Superiore di Giornalismo “Massimo Baldini” – Università LUISS; Venanzio Postiglione, Vicedirettore de Il Corriere della Sera e Direttore del Master in giornalismo “Walter Tobagi” dell’Università di Milano.

Ore 17,15 - Chiusura lavori

Con Maurizio Molinari e Franca Roncarolo.

 

SEGUICI IN RETE