Corso di formazione - Fare informazione nell’era dei robot giornalisti






Il Master in giornalismo "Giorgio Bocca" con l'Associazione Copernicani e con il sostegno della Fondazione P&R organizza, il 16 settembre 2019 al Campus Luigi Einaudi, aula D3 (Lungodora Siena 100 a Torino), il workshop gratuito "Fare informazione nell’era dei robot giornalisti".

Il workshop promuove l’innovazione in ambito digitale e l’acquisizione di conoscenza e strumenti per la pratica professionale. Sarà un’occasione di formazione avanzata per affrontare le trasformazioni del giornalismo e della comunicazione attuali. Alcuni tra i più qualificati esperti nazionali introdurranno temi cruciali come l’intelligenza artificiale, la blockchain, la cybersecurity, la robotica, l’economia circolare, l’Internet delle cose, la realtà aumentata. Il corso è accreditato come corso di aggiornamento per i giornalisti (Odg riconosce 6 crediti formativi) e per i comunicatori (Ferpi riconosce 75 crediti formativi).





PROGRAMMA





10.00 Presentazione del corso (Stefano Quintarelli/Andrea Danielli, Anna Masera)
10,15 Le due facce del digitale (Roberto Polillo)
10.45 La sfida dell'innovazione per l'Italia - (Carlo Alberto Carnevale Maffè)
11.30 Slow journalism + evoluzione della professione: quando sono gli algoritmi a scrivere (Alberto Puliafito)
13.00 Lunch networking
14.00 Software is eating the world (Rino Malaponti)
14.45 Intelligenza Artificiale e Robotica (Luigi Troiano)
15.30 Pausa
15.45 La filiera della pubblicità (Renato Gelforte)
16.15 Quale etica per IA e quale deontologia per giornalisti. Conclusioni (Stefano Quintarelli)
17.00 Fine.





Il workshop è gratuito, per partecipare è necessario iscriversi entro e non oltre il 9 settembre 2019, attraverso uno di questi tre canali:
1) Piattaforma Sigef https://sigef-odg.lansystems.it/Sigefodg/
2) Segreteria Ferpi casp@ferpi.it
3) Segreteria Master in giornalismo giornalismo@corep.it

Per informazioni: Master in Giornalismo “Giorgio Bocca” – 011/6704888 – giornalismo@corep.it





CURRICULA









ANNA MASERA





Anna Masera è garante dei lettori (public editor, unica in Italia) a La Stampa a Torino (dove è caporedattrice ed è stata già social media editor (prima in Italia) e web editor dalla fine del 1999) e dal 2016 è direttrice del Master in Giornalismo all'Università di Torino, responsabile delle testate di Futura.news. È stata per due anni capo ufficio stampa alla Camera dei Deputati, nel 2014 e 2015, in aspettativa da La Stampa, con l'incarico di digitalizzare la comunicazione. Co-autrice del libro edito da Laterza "Internet, i nostri diritti" scritto con Guido Scorza per divulgare la Dichiarazione dei diritti in Internet votata all'unanimità nel novembre 2015 in Aula dopo due anni di lavoro in Commissione di studio con il prof. Stefano Rodotà, esperti e membri dell'intergruppo innovazione. È giornalista professionista dal 1986, laureata cum laude a Yale nel 1983 in Storia, con un Master in Giornalismo nel 1984 alla Columbia University.
Introduzione
Benvenuto al Master in Giornalismo di Torino, chi sono, che cosa si fa qui: innovare senza perdere la bussola
1) la comunicazione è digitale = più scelta per il pubblico, meno fiducia per istituzioni e media (https://www.edelman.com/trust-barometer)
2) come si recupera la fiducia? Trasparenza, competenza, cura della comunicazione, dialogo aperto costante con regole precise: diritti e doveri
3) obiettivo: serve una nuova ecologia dell'informazione





 _____________________________________________________________________________





STEFANO
QUINTARELLI





Già professore di sicurezza informatica e imprenditore nel digitale. Deputato della XVII legislatura, è presidente del comitato di indirizzo dell’AGID Agenzia per l’Italia Digitale, membro del leadership council del sustainable development solutions network per l'ONU e membro del gruppo di esperti ad alto livello della commissione europea per l'intelligenza artificiale. Autore di diversi articoli e libri ha appena pubblicato il saggio “Capitalismo Immateriale, Le tecnologie e il nuovo conflitto sociale” (Bollati Boringhieri)
Quale etica e quale deontologia per i giornalisti
Overview di cosa è davvero l’intelligenza artificiale. Quali sono i punti critici. Raccomandazioni per una informazione accurata





______________________________________________________________________________





ROBERTO
POLILLO





Già imprenditore, consulente e manager nel settore ICT (gruppo Etnoteam e I.Net: 1978-2007), e docente universitario nell'ambito dell'ingegneria del software e di Internet (Università di Milano e di Milano Bicocca: 1974-2015). Fondatore e attuale Presidente della Fondazione P&R, una fondazione non-profit puramente erogativa, apolitica e apartitica, che ha lo scopo di stimolare e supportare i processi di policy-making nell’area del digitale e dell’innovazione nel nostro Paese (www.pr-foundation.org).
Le due facce del digitale
La evoluzione della rete dall'inizio del millennio. La necessità di un pensiero critico sul digitale. Come riprenderne il controllo: problemi e difficoltà.





______________________________________________________________________________





CARLO ALBERTO
CARNEVALE MAFFE’





Docente di Strategia presso la Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi. Responsabile del corso di Business Strategy per il Bachelor in International Economics and Management. Insegna al Media MBA della Steinbeis University di Berlino e al Master in Intelligence della University of Malta. Membro dello Steering Committee “E-business Policies” della Commissione Europea DG Enterprise e membro del comitato scientifico di Assodigitale. Editorialista di MF–Milano Finanza e collabora regolarmente a diverse testate giornalistiche e televisive nazionali e internazionali, quali CNBC International/Class CNBC e Il Sole 24 Ore. Advisor strategico per primarie aziende nazionali ed internazionali.
La sfida dell’innovazione per l’italia
Si parte dal concetto di innovazione, i modelli in cui si sviluppa e i grandi cicli di evoluzione per parlar delle possibilità di creare nuova occupazione, nuovi modelli di Start up.





________________________________________________________________________





ALBERTO
PULIAFITO





Giornalista, regista, produttore, si occupa di contenuti offline e online, lavora nel digitale da quattordici anni e crea strategie di comunicazione. È consulente per l’innovazione, la valorizzazione dei contenuti, la creazione di strategie complesse. Si occupa di SEO e social, di content marketing e di gestione delle comunità. Nel 2007 ha cofondato la casa di produzione indipendente IK Produzioni, nel 2015 l’impresa editoriale Slow News e nel 2017 la società Barbarik srl. È direttore responsabile di Slow News, lo è stato di TvBlog.it e di Blogo.it.
Slow journalism
Il vecchio modello di business. La rivoluzione digitale. Che cos'è diventato il contenuto. I nuovi modelli di business e idee diverse per ripensare il prodotto e il lavoro giornalistico. Perché lo slow è sostenibile e può essere un modo per approcciare il futuro di questo mestiere.





________________________________________________________________________





RINO
MALAPONTI





Si occupa di consulenza per l'innovazione e di formazione. Ex manager in multinazionali del software e della consulenza (Accenture, Oracle, AT&T, Italtel), ha seguito nella sua carriera diverse decine di progetti di trasformazione digitale per aziende di grandi dimensioni.
Software is eating everything
Dimensione materiale e dimensione immateriale di prodotti e servizi. La proprietà del digitale e che cosa cambia. Fenomenologia del digitale. Le dinamiche dell’innovazione. Vivere in un computer. Il monopolio dell’intermediazione. Rivoluzione digitale: un pericolo o un’opportunità?





________________________________________________________________________





LUIGI TROIANO





Docente di Intelligenza Artificiale e Data Science a Università degli Studi del Sannio, è attivo nella ricerca in artificial intelligence applicata a diversi domini tra cui finanza, media e manufacturing. Coordinatore del nodo sannita di Laboratorio Nazionale CINI - Artificial Intelligence and Intelligent Systems. Senior member IEEE e ACM-SIGAI, presiede la sezione italiana di ISO IEC JTC 1 SC 42 che cura la standardizzazione in ambito AI e Big Data. University Ambassador per l'Italia di NVIDIA Deep Learning Institute (DLI).
Intelligenza artificiale e robotica
Intelligenza Artificiale, dal mito alla realtà. IA e Big Data nella 4a rivoluzione industriale. L’automazione della cognizione nella robotica
Cosa oggi può fare e cosa non. Ipotesi debole, ipotesi forte e la terza ipotesi.





________________________________________________________________________





RENATO
GELFORTE





Giornalista pubblicista dal 1993. Già responsabile editoriale di riviste di informatica dal 1988 al 1997. Dal 1998 al 2017 socio di Roger srl societa di direct marketing multicanale. Attualmente consulente marketing e IT. Dal 2014 cura l'edizione giornaliera di giornalisti.net, aggregatore di notizie su giornalismo ed editoria periodica.
La filiera della pubblicità Come sono cambiati e come cambiano i modelli di sostentamento per l’industria della notizia. Chi è il cliente di un giornale. (Che cosa vende una media company). Dai modelli tradizionali ai modelli attuali. L'evoluzione della pubblicità sul web: dai banner, alle aste (1994-2010). Il ruolo degli intermediari.  Prime conseguenze per editori legacy e pure-player. Dalle aste al RTB e al programmatic. Come rispondono inserzionisti e publishers (2010-2019).


SEGUICI IN RETE