"Un mese rivoluzionario: come le elezioni presidenziali hanno cambiato i media americani". Un evento con Cepernich, Di Tommaso, Menichini Tedeschini Lalli, Pellegrini Bettoli e Petrillo






Il Master in giornalismo di Torino organizza un confronto a più voci, mercoledì 2 dicembre dalle 16 alle 18, con Cristopher Cepernich, sociologo della comunicazione politica e Direttore Scientifico del Master in giornalismo "Giorgio Bocca", l'analista e Direttore Gianluca Di Tommaso, le giornaliste e il giornalista: Raffaella Menichini, giornalista di Repubblica esperta di America; Mario Tedeschini Lalli, giornalista e consulente di Strategie digitali editoriali; Gaia Pellegrini Bettoli, giornalista freelance e autrice di "Shake Up, capire le elezioni 2020 come un americano"; Marina Petrillo, scrittrice e giornalista.





.
L'incertezza del risultato, i sondaggi smentiti e poi la vittoria di Joe R. Biden contestata dall'avversario Donald J. Trump. Dal 2 novembre gli Stati
Uniti vivono una tempesta che ha investito anche e soprattutto i media: dai grandi network come Nbc, Fox o Cbs, alle tv all news via cavo come Cnn o MSNBC fino alle testate giornalistiche nazionali o locali, cartacee o digitali.





.





Moderano Paolo Piacenza giornalista freelance e tutor del Master in giornalismo di Torino e Marco Ferrando, caporedattore de Il Sole 24 Ore e direttore delle testate del Master in giornalismo “Giorgio Bocca”.





.





Sarà possibile seguire l'evento in streaming sulla pagina Facebook del Master in giornalismo di Torino





.





L'evento è accreditato anche come corso di aggiornamento per i giornalisti per un massimo di 30 iscritti tramite Sigef (cercando su "Corsi Enti Terzi" il "Consorzio Corep Torino"). Questi seguiranno il corso sulla piattaforma Webex e dovranno avere la telecamera accesa per tutta la durata dell'evento. Tutti gli altri potranno seguire l'evento in streaming via Facebook ma non potranno acquisire i crediti.


SEGUICI IN RETE