È online il bando della nuova edizione del Master

Iscrivetevi alla prossima edizione del Master in Giornalismo di Torino:
una culture factory per la formazione avanzata e pratiche professionali innovative

Per i prossimi due mesi, dal 30 maggio fino al 23 luglio, è possibile presentare la domanda di ammissione al Master in Giornalismo di Torino per il biennio 2018/2020 che partirà in autunno.

Questo Master in giornalismo è una culture factory per la formazione avanzata al giornalismo, per l’elaborazione di culture e pratiche professionali innovative, per la sperimentazione di nuove vie all’informazione. Un laboratorio per il giornalismo del presente che guarda al futuro e che per questo integra didattica d’eccellenza, ricerca di frontiera e abilità tecniche qualificate.

A dirigere Futura (www.futura.news) sarà per il secondo biennio consecutivo Anna Masera, giornalista caporedattore e garante dei lettori de La Stampa, ex capo ufficio stampa della Camera dei Deputati. È stata web editor e poi la prima social media editor in Italia, scelta a Montecitorio per la sua forte competenza nella comunicazione digitale.

Il nuovo direttore scientifico sarà invece Cristopher Cepernich, sociologo dei media e della politica, che succede a Franca Roncarolo. Cepernich insegna Sociologia della comunicazione al Dipartimento Culture, Politica e Società dell’Università di Torino. Dirige l’Osservatorio sulla Comunicazione Politica e Pubblica di UniTo ed è co-responsabile scientifico del gruppo di ricerca Policom.Online sulla comunicazione digitale.

È un Master di primo livello intitolato a Giorgio Bocca, l’unico nel Nord-Ovest riconosciuto dall’Ordine nazionale dei giornalisti: questo significa che il biennio – durante il quale sono previsti stage presso redazioni professionali – sostituisce il periodo di due anni di praticantato previsto dalla legge per sostenere l’esame di Stato e conseguire il titolo professionale.

Durante il biennio 2016/2018 il Master ha introdotto laboratori dedicati al data-journalism e alle visualizzazioni grafiche, al fact-checking e al debunking, al giornalismo economico-finanziario e al giornalismo scientifico; ha spinto sul fronte della multimedialità e dell’innovazione, con i laboratori dedicati alla narrazione multimediale sui social media e al brand-journalism (dall’area dell’ufficio stampa alla comunicazione istituzionale).

Il Master collabora da sempre con i principali media nazionali attraverso accordi di stage e diversi studenti hanno ottenuto collaborazioni già dopo il primo anno. Conta oggi in particolare sul sostegno del gruppo editoriale Gedi attraverso le sue testate giornalistiche di punta, La Stampa e La Repubblica.

Il Master collabora con La Stampa (con web doc, articoli per il portale LaStampa.it e di recente per la pubblicazione di un progetto universitario di fact-checking in occasione delle elezioni politiche), e con il sito di Repubblica Torino (per il quale cura il canale Young Turin dedicato ai giovani).

Dallo scorso biennio dialoga anche con realtà d’eccellenza internazionali – dalla scuola di giornalismo della Columbia University di New York all’Ethical Journalism Network di Londra – ed è sempre in cerca di nuove forme di collaborazione per allargare gli orizzonti degli studenti.

Nel programma didattico, per conoscere realtà giornalistiche innovative e avere opportunità di incontri, sono previsti viaggi-studio a Milano, a Roma e al festival di giornalismo internazionale di Perugia.

COME CANDIDARSI

Possono candidarsi tutti gli studenti già in possesso di una laurea triennale o i laureandi di tutte le classi di laurea, a condizione che conseguano il titolo entro il termine di presentazione della domanda online di ammissione alla selezione.

L’età dei candidati non dovrà essere superiore ai 35 anni compiuti alla scadenza del termine della domanda di iscrizione.

I posti disponibili sono venti e la scadenza per presentare domanda di ammissione è il 23 luglio.

Il Bando è scaricabile cliccando qui. Secondo quanto previsto nel “Quadro di indirizzi” dell’Ordine nazionale dei Giornalisti una prima selezione avverrà sulla base dell’analisi del curriculum vitae e dei titoli. Seguiranno prove scritte e orali. Il costo del Master è di 18.000,00 euro per i due anni. Sono garantite dal Master un alto numero di borse di studio o in alternativa, esenzioni dei costi, pari al 20 per cento delle somme totali versate dagli studenti. Le borse di studio saranno assegnate secondo criteri indicati in apposito bando che sarà pubblicato sul sito del master www.mastergionalismotorino.it prima dell’inizio dello svolgimento delle prove di selezione.

L’OFFERTA

L’ottava edizione 2018/2020 corrisponde a 88 crediti formativi universitari (Cfu) e prevede nel biennio 300 ore di didattica frontale universitaria, 1700 ore di laboratori giornalistici, 5 mesi di stage (2 nel primo anno, 3 nel secondo), una prova finale.

Il mondo del giornalismo è nel mezzo di un cambio di paradigma e il Master ha, tra i suoi compiti, quello di formare giornalisti preparati all’aggiornamento continuo, integrando I diversi linguaggi di comunicazione resi possibili dalle diverse piattaforme disponibili. Il Master fornisce agli studenti le conoscenze e le competenze fondamentali della professione giornalistica. Gli studenti saranno messi in grado di scrivere articoli, realizzare foto notizie e produrre servizi radiotelevisivi, oltre che di praticare le tecniche del giornalismo digitale.

L’obiettivo è dare agli aspiranti giornalisti iscritti al Master gli strumenti culturali, tecnici e professionali per poter operare con adeguate competenze. Sono allora oggetto di formazione ed esercitazione anche conoscenze avanzate in merito al funzionamento degli algoritmi applicati al campo informativo, dei bot come amplificatori di viralità negli ecosistemi della comunicazione digitale, nonché delle implicazioni dell’intelligenza artificiale su produzione e consumo di contenuti. Saranno infine esplorati i nuovi modelli imprenditoriali per la sostenibilità del settore.

Il Master offre un percorso di specializzazione basato sia su docenze universitarie che trasferiscono le conoscenze teoriche necessarie a misurarsi con la complessità del giornalismo contemporaneo; sia sull’addestramento all’utilizzo delle competenze pratiche e operative per la realizzazione di prodotti editoriali online e dell’audiovisivo (tecniche di conduzione, stand-up, riprese e montaggio per la televisione e i video digitali; tecniche di scrittura, conduzione e produzione per la radio e il podcasting), con un focus particolare sul giornalismo economico – scientifico. I tutor sono tutti professionisti eccellenti nel loro campo.

LABORATORI E PROGETTI

Il Master si confronta con la realtà del territorio torinese e le sue testate sono Futura Magazine, quindicinale in formato pdf, e il sito Futura News www.futura.news, aggiornato tutti i giorni, dove si trovano i link ai canali social, i video Youtube, le foto gallery e le puntate podcast della radio, oltre al link al magazine in pdf.

I laboratori radiotelevisivi realizzano notiziari tradizionali (registrati negli studi di Cinedumedia) e format sperimentali. Il laboratorio televisivo dispone di un proprio canale YouTube mentre il notiziario e le trasmissioni speciali radiofoniche sono realizzate anche in collaborazione con l’emittente di Ateneo Radio 110.

Inoltre gli studenti frequentano anche un laboratorio dedicato al lavoro del giornalista negli uffici stampa e nella comunicazione istituzionale, che poi viene messo in pratica sul campo grazie ad accordi di sponsorizzazione o di partnership da parte di amici del Master come la Compagnia di San Paolo, l’Eni, il Salone del Libro e il Circolo dei Lettori, il Festival internazionale di giornalismo di Perugia, il Festival della Tv di Dogliani, il festival del giornalismo alimentare, e la stessa università di Torino.

PER INFORMAZIONI

Segreteria Master in Giornalismo di Torino ‘Giorgio Bocca’

Via Roero di Cortanze 5, 10124 Torino

Phone:  (+ 39) 011 6704888

Info-mail: giornalismo@corep.it  | formazione@corep.it

Phone: (+39) 011 670 48 88