Informazioni

Il Master in Giornalismo ‘Giorgio Bocca’ di Torino è nato nel 2004 per iniziativa dell’Ordine dei Giornalisti (nazionale e regionale) e dell’Università ed è stato intitolato a Giorgio Bocca nel 2013. Aperto alla frequenza a studenti da tutta Italia, costituisce un punto di riferimento per una vasta area geografica che comprende Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. Si è consolidato nel contesto della formazione al giornalismo riconosciuta dall’Ordine nazionale dei giornalisti: le scuole attualmente riconosciute in Italia sono 11, ma è l’unica nel Nord-Ovest .


Il Master sostituisce il periodo di due anni di praticantato previsto dalla legge per sostenere l’esame di Stato e conseguire il titolo professionale ed è in diretto contatto con la realtà dell’informazione e dell’editoria attraverso accordi di stage e collaborazioni; conta in particolare sulla collaborazione con La Stampa, Il Secolo XIX e La Repubblica (gruppo Gedi).



Si tratta di un percorso post-laurea al quale accedono venti studenti attraverso una selezione. La classe è impegnata nella didattica teorica e pratica a tempo pieno e frequenta corsi accademici e laboratori condotti da giornalisti professionisti, nell’ambito dei quali si realizza il sito online www.futura.news, il quindicinale pdf Futura, un giornale radio quotidiano in onda su Radio 110, un tg settimanale, una newsletter periodica, simulazioni di agenzia di stampa, oltre a podcast, video e l’aggiornamento degli account social della testata (tutti gli studenti devono gestire Facebook, Twitter, Instagram, YouTube).


Durante il biennio 2016/2018 il Master ha caratterizzato il progetto formativo sul fronte della multimedialità e dell’innovazione. Sono stati rafforzati i laboratori dedicati alla narrazione multimediale sui social media e al brand-journalism (dall’area dell’ufficio stampa alla comunicazione istituzionale), ma soprattutto sono stati attivati laboratori dedicati al data-journalism, al fact-checking, al giornalismo economico-finanziario e al giornalismo scientifico.


Il Master fornisce gli strumenti per integrare i diversi linguaggi. Il mondo del giornalismo sta cambiando e il Master ha, tra i suoi obiettivi, quello di affrontare e non di rincorrere tali mutamenti, dotando gli studenti/giornalisti degli strumenti professionali, tecnici e culturali per operare con competenza nei nuovi scenari e riconoscere le nuove sfide del giornalismo. Tra le ambizioni c’è anche quella di dotare i neo-giornalisti anche degli strumenti per affrontare il mercato del lavoro anche come neo-imprenditori editori di sé stessi.


La testata del Master, che raccoglie tutte le sue declinazioni (online, pdf, tg, radio e social), è







Pagina aggiornata al 15 maggio 2019